Erika Marzani

CV

Himadevaum è uno studio di terapia e benessere con formazione sanitaria e olistica; l’ambiente è rilassante, dai toni orientaleggianti con aromi avvolgenti, in cui poter sperimentare professionalità, competenza ed accoglienza sia per un trattamento rigenerante una tantum che per un programma terapeutico completo o un percorso psico-corporeo personalizzato.

Erika ti ascolterà per consigliare i trattamenti più adatti alle tue esigenze, avvalendosi delle proprie conoscenze e competenze per offrirti un servizio completo e soddisfacente.

I prodotti utilizzati per i trattamenti provengono dalla natura e sono biologici, nel limite del possibile scegliamo aziende e laboratori italiani certificati.

La Filosofia di Himadevaum

Non esiste un corpo vivente in cui non vi sia un cuore che palpita, una mente che pensa e un’anima che vibra tra emozioni e sentimenti. Ogni corpo è un sistema di interazione tra ognuno di questi aspetti e con il mondo esterno, e ogni sistema è unico.

Il mio obiettivo è quello di portare aiuto, sollievo ed equilibrio a chi si rivolge a Himadevaum, rispettandone l’unicità, dialogando ed interagendo con il sistema corpo/mente/spirito attenendomi ai tempi di reazione e adattamento, alle esigenze e ai limiti di esso, risvegliando le capacità innate del sistema di trovare nuovi schemi che riducono fino, spesso, ad eliminare il dolore e il disturbo recuperando energia e salute. Che siano cronici o acuti i disturbi ci comunicano un disagio, saper leggere il sintomo nella sua evoluzione indica la via e la modalità di trattamento più adeguata per il recupero di uno stato di benessere duraturo e stabile.

Sono una terapista professionista e i miracoli non mi appartengono, ma mi contraddistingue una passione profonda per questo lavoro, la dedizione all’apprendimento e alla ricerca, il non giudizio, ed il pieno rispetto del vissuto di coloro che entrano nel mio studio.

Il costante lavoro su noi stessi ci permette di riconoscere l’esigenza della neutralità nell’approccio con le persone poiché la presunzione di sapere ciò che è giusto per l’altro senza aver prima ascoltato la sua richiesta ed il suo bisogno ci allontana dalla figura del terapista e ci rende incapaci di vedere i nostri limiti a scapito di chi riceve i trattamenti. Ciò a cui tendo è una terapia in onestà.

Il cammino del terapista è senza fine, ogni giorno apprendo qualcosa di utile e importante da ogni relazione; ogni confronto con pazienti, colleghi, insegnanti ed allievi mi accresce e permette di prendere distanza da ideali irraggiungibili avvicinandoci all’essere il reale “me stesso”.

Buona salute a tutti!